Presentazione

Geomar.it nasce nel 2001, dall’iniziativa di tre professionisti da anni impegnati nel settore dell’applicazione di nuove tecnologie e metodologie informatiche nel campo dell’architettura e della topografia.

Ereditando l’esperienza acquisita dai suoi ideatori nel corso dell’attività professionale, Geomar si impegna in un costante percorso di innovazione, utilizzando le tecnologie più moderne in ambito di rilievi architettonici, rilievi topografici, misurazioni.

Rilievi architettonici

 

L’abilità di saper osservare gli spazi in cui viviamo, lavoriamo e quelli in cui sono state scritte le pagine della nostra storia.

E’ questo l’elemento imprescindibile per poi riportare, sullo spazio bidimensionale delle tavole da disegno, una rappresentazione fedele e corretta dell’ambientazione.

Il rilievo laser scanner è adatto per i rilievi architettonici di edifici complessi e ancor più nei casi in cui il rilievo debba descrivere le colorimetrie del degrado o degli affreschi presenti sulle superfici rilevate.

Il rilievo consiste nell’acquisizione di una nuvola di punti ad alta densità.

Con l’acquisizione dei punti si effettuano le riprese  fotografiche con fotocamere professionali.

La nuvola di punti complessiva è data dall’unione delle singole scansioni georiferite con una poligonale topografica.

Lo scarto dovuto all’unione delle nuvole è contenuto in tal modo in pochi millimetri.

La nuvola di punti così ottenuta contiene tutte le informazioni dell’oggetto rilevato.

Dalle elaborazioni successive si elaborano le nuvole di punti colorate e il modello tridimensionale con le immagini sviluppate sulla superficie tridimensionale dalle quali si possono estrarre sezioni e piante.

Da tale modello si possono ottenere le ortofoto.

Rilievi topografici

 

“Il rilievo topografico mediante l’utilizzo di stazioni totali, GPS a doppia frequenza, droni o un connubio tra questa tecnologie descrive dettagliatamente porzioni della superficie terrestre”

Il rilievo topografico descrive con estrema precisione la posizione dei punti nello spazio.

Che tali punti siano descrittivi di un terreno o di un territorio per fornire il modello digitale del terreno o che individuino i caposaldi per l’allineamento delle nuvole di punti acquisite con scansioni laser scanner, grazie alla corretta applicazione di metodologie topografiche consolidate mantengono precisioni che garantiscono la correttezza geometrica della restituzione grafica.

Tali precisioni variano a seconda degli strumenti utilizzati e passano da alcuni decimi di millimetro apprezzabile con il livello digitale, al centimetro rilevabile con il GPS a doppia frequenza.

L’utilizzo del rilievo topografico a terra viene anche utilizzato per integrare il rilievo da drone così da mantenere la precisione richiesta per il rilievo plano altimetrico anche nel rilievo aereo.

La stazione totale avendo precisione angolare pari a 0,5” e incertezza nella misura della distanza pari a 0,6 mm viene anche utilizzata per il monitoraggio e il tracciamento di precisione.